SAS: superata con successo l'ispezione da parte dell'EA

Dal 23 al 27 marzo 2015 il Servizio di accreditamento svizzero SAS è stato sottoposto a un'accurata ispezione da parte dalla European co-operation for Accreditation (EA). Il team dell'EA, composto da rappresentanti di otto servizi di accreditamento europei, ha esaminato le attività svolte dal SAS sia nella sua sede di Berna sia all'esterno, nell'ambito di undici sopralluoghi presso organismi di valutazione della conformità (CAB) in tutta la Svizzera. Da questa sesta valutazione internazionale è emerso un giudizio sostanzialmente positivo.

Il SAS valuta e accredita i CAB in base a norme internazionali e prescrizioni tecniche. Questi accreditamenti sono finalizzati a  promuovere in tutto il mondo la fiducia nella competenza e nelle prestazioni degli organismi accreditati.

In qualità di servizio di accreditamento nazionale e membro dell'EA, il SAS si sottopone regolarmente a una valutazione tra pari (o «peer-evaluation»). L'ultima di queste valutazioni ha avuto luogo verso la fine del 2010. L'attuale ispezione, effettuata in base a procedure e criteri comprovati e trasparenti, ha carattere vincolante per il cosiddetto «signatory-status» previsto dagli accordi multilaterali MLA (Multilateral Agreement) e MRA (Multilateral Recognition Arrangements) dell'EA, dell'International Laboratory  Accreditation Cooperation (ILAC) e dell'International Accreditation Forum (IAF).

L'obiettivo di queste ispezioni è di accertare se un servizio di accreditamento nazionale soddisfa i requisiti della norma internazionale EN ISO/IEC 17011 «Valutazione della conformità - Requisiti generali per gli organismi di accreditamento che accreditano organismi di valutazione della conformità» e dei documenti pertinenti dell'EA, dell'ILAC e dell'IAF e se li applica all'interno del proprio sistema di  accreditamento. Nello specifico la valutazione prende in esame i sistemi di gestione, le risorse umane e le loro competenze, il coinvolgimento di periti esterni, lo svolgimento delle perizie e la stesura dei relativi rapporti, la copertura di tutti gli aspetti previsti dalla norma e dei suoi campi d'applicazione tecnici nonché i processi decisionali concernenti le procedure di accreditamento adottate dal servizio di accreditamento nazionale.

Anche questa volta il SAS ha superato con successo l'ispezione dell'EA. Nel rapporto conclusivo i suoi ispettori potranno così presentare al Multilateral Agreement Committee (MAC) una proposta di rinnovo degli accordi multilaterali in materia di taratura, verifica, esami medici, certificazione di prodotti, persone e sistemi di gestione e d'ispezione, purché le divergenze riscontrate siano eliminate completamente e che le misure correttive siano attuate in tempi utili.

Il rinnovo degli MLA e MRA è volto a garantire il riconoscimento reciproco dei sistemi di accreditamento nazionali e delle relative prestazioni di valutazione della conformità. I rapporti e certificati degli organismi accreditati vengono così riconosciuti in tutto il mondo, il che promuove la fiducia nella qualità dei loro prodotti e servizi. In questo senso gli accordi MLA e MRA di EA, ILAC e IAF contribuiscono in modo sostanziale a ridurre certi ostacoli tecnici al commercio. Ciò presuppone però che i sistemi di accreditamento nazionali facciano capo a procedure uniformi e comprensibili e che queste siano esaminate periodicamente da organismi indipendenti e imparziali nell'ambito delle suddette valutazioni tra pari.

(Berna, 09.10.2015)

Valutazione del SAS da parte dell’EA: foto di gruppo con gli esperti dell’EA
Valutazione del SAS da parte dell’EA: foto di gruppo con gli esperti dell’EA

Ultima modifica 10.03.2016

Inizio pagina

https://www.sas.admin.ch/content/sas/it/home/publikationen/archiv/sasmitteilungen/eapeerevaluation2015.html