Coronavirus

14 maggio 2020

Revoca della rinuncia alle valutazioni sul posto dal 1° giugno 2020

Il 19 marzo 2020 il SAS ha deciso di sospendere temporaneamente tutte le attività di valutazione in situ previste a causa della situazione straordinaria. Il 28 aprile 2020, tale regolamento è stato allentato a partire dal 1° giugno 2020, a determinate condizioni, per le attività di valutazione giudicate urgenti dal SAS. Questa decisione fa seguito alle prime misure decise dal Consiglio federale per l'adeguamento graduale delle misure restrittive.

Sulla base dell'ulteriore allentamento delle misure decise dal Consiglio federale il SAS ha stabilito che dal 1° giugno 2020 tutte le attività di valutazione sul posto saranno nuovamente possibili. Il requisito fondamentale al riguardo è il rispetto assoluto delle prescrizioni emanate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nonché l’uso di materiale protettivo adeguato (in particolare mascherine di protezione). Ovviamente non sono escluse ulteriori modifiche a questa regola in base a nuove direttive del Consiglio federale.

 
 
 

28 aprile 2020

Valutazioni sul posto per attività molto urgenti dal 1° giugno 2020

Il 19 marzo 2020 il SAS ha deciso di sospendere temporaneamente tutte le attività di valutazione in situ previste a causa della situazione straordinaria. Ora, in seguito alla decisione del Consiglio federale di adeguare progressivamente le misure, dal 1° giugno 2020 questa regola sarà allentata a determinate condizioni per le attività di valutazione giudicate urgenti dal SAS.

Dal 1° giugno 2020 le attività di valutazione per il rinnovo di un accreditamento e per conformarsi alla nuova norma SN EN ISO/IEC 17025:2018 potranno nuovamente essere svolte sul posto, presso gli organismi di valutazione della conformità. Il requisito fondamentale al riguardo è il rispetto assoluto delle prescrizioni emanate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nonché l’uso di materiale protettivo adeguato (in particolare mascherine di protezione). Ovviamente non sono escluse ulteriori modifiche a questa regola in base a nuove direttive del Consiglio federale. 

 
 
 

19 marzo 2020

Rinuncia temporanea delle attività di valutazione del SAS

A causa della situazione attuale e della diffusione del coronavirus, il Consiglio federale ha classificato la situazione in Svizzera come situazione straordinaria ai sensi della legge sulle epidemie e ha preso diverse decisioni volte a contenere la diffusione del coronavirus in Svizzera.

In questo contesto, tutti i dipendenti del SAS sono istruiti ad evitare il più possibile la presenza fisica sul posto di lavoro e a svolgere il lavoro da casa. Grazie ad un maggior numero di telelavoro ed alla rinuncia di un contatto fisico, il rischio di infezione sul posto di lavoro e durante il tragitto di lavoro viene così ridotto.

Per il SAS, questo ordine significa la rinuncia temporanea a tutte le attività di valutazione in loco presso i nostri organismi di valutazione della conformità. A tempo debito, il responsabile della valutazione contatterà gli organismi di valutazione della conformità coinvolti per la pianificazione delle fasi successive.

 
 
 

Ultima modifica 14.05.2020

Inizio pagina

https://www.sas.admin.ch/content/sas/it/home/publikationen/coronavirus2020.html